Pittura Italiana nelle collezioni del Museo Pushkin dal ‘500 al ‘900

La mostra è stata realizzata nel 2008 all’interno del Palazzo della Ragione di Verona, da poco restituito alla città dopo un lungo restauro; questa è la seconda esposizione che viene ospitata nei suoi spazi.

È sempre una bella sfida e una forte emozione entrare in una storica ed importante architettura e trovarsi a pensare di progettare un allestimento che si integri con la monumentalità dell’esistente e nel contempo abbia una sua precisa personalità che aiuti a valorizzare non solo, come è ovvio, ciò che viene esposto ma anche il “contenitore” ospitante, ovvero Palazzo della Ragione. L’idea iniziale è stata, fin da subito, di agire con dei segni leggeri, di giocare con la luce e con le trasparenze, di racchiudere alcuni angoli per l’osservazione tranquilla di una o due opere alla volta ed aprire altri scorci privilegiati su particolari dettagli dell’architettura. E poi il colore. Il colore che rimanda alla Russia, con la suggestione delle sue cupole d’oro e azzurre, la preziosità delle sue icone, i suoi paesaggi luminosi e aperti.

committente
Zetema Ingegneria per la Cultura

anno - luogo
2008, Palazzo della Ragione, Verona, Italia