Hayez, Canova, Cicognara. L’ultima gloria di Venezia

La mostra “CANOVA, HAYEZ, CICOGNANA. L’ultima gloria di Venezia”, curata da Fernando Mazzocca , Paola Marini, e Roberto de Feo, progettata dal nostro studio, è un esempio di come la modularità delle pareti consentano all’allestimento di adattarsi a spazi e requisiti espositivi eterogenei. La mostra, rappresenta nell’anno delle celebrazioni del bicentenario dell’apertura delle Gallerie dell’Accademia l’occasione per celebrare un momento storico epocale per la Serenissima ripercorrendo gli intensi anni dal 1815 al 1822 della sua fondazione. Per dare continuità al racconto che si articola in 10 sezioni e accoglie 130 opere, passe-partout in rilievo riportato sulle pareti modulari genera una fascia orizzontale che contiene e accoglie le opere esposte, accompagnando il visitatore lungo tutto il percorso espositivo. L’elemento si trasforma a seconda delle necessità, diventando elemento ad angolo per introdurre alle singole sezioni oppure supporto per i testi di sala e per le teche sospese.

Il verde declinato in due tonalità rispettivamente verde Biedermeier e verde impero, insieme all’ oro e al bianco caldo sono i colori selezionati per la loro capacità di essere a temporali. Insieme rappresentano cromie a loro agio negli spazi quotidiani della borghesia ottocentesca e nello stesso tempo molto contemporanee nel  ventunesimo secolo.

Allestita negli spazi al pianterreno del Museo, la mostra ha cercato di dare un linguaggio architettonico e grafico comune all’esposizione di opere che, pur essendo molto eterogenei tra loro, insieme rievocano una gloriosa stagione culturale per Venezia.

committente
Venezia

anno - luogo
in corso, Gallerie dell'Accademia di Venezia

allestimento
Studio GRISDAINESE, architetto Silvia Dainese
Collaboratori:
architetto Valentina Babolin
Cinzia Maconi

impresa costruttrice
Tosetto Allestimenti

Curatori
Fernando Mazzocca
Paola Marini
Roberto de Feo